PARODONTITE

Cosa è la parodontite?
Qual è la cura della parodontite?
Si cura la parodontite con il LASER ?

E’ talmente comune che i suoi sintomi sono sottovalutati quasi sempre. Due generazioni fa i suoi effetti mutilanti erano considerati da tutti la norma: Invecchiando vengono le rughe, cadono i capelli, i peli diventano bianchi ed i denti “CADONO” no. Questo per i nati nei primi del 900 era normale. (!!!)

Oggi no! Tutti noi vogliamo invecchiare con i nostri denti solidi e sani in bocca.
Quindi tutti noi vogliamo evitare questa malattia che è LA CAUSA PRINCIPALE DELLA PERDITA dei denti ancora oggi.
Quindi l’ argomento è importante, vero?
E’ il nemico numero due solo perchè inizia più tardi: mentre la carie ci colpisce già da piccoli, questa malattia è tipica dell’ età adulta.
Pare che quasi l’ 11% della popolazione mondiale ne soffra in modo molto grave e, se si considerano anche le forme più lievi ed iniziali, in Italia la percentuale di persone che ne soffrono sale addiritturra al 60%

CHE COSA E’ LA PARODONTITE??
La Parodontite cronica dell’ adulto è una malattia che coinvolge tutti i tessuti attorno al dente: gengive, legamento tra dente e osso, osso stesso.
Il meccanismo è molto semplice: Quando la quantità di batteri tra dente e gengiva supera un determinato livello, nel fondo del solco gengivale si crea un ecosistema che favorisce la selezione di specie particolarmente patogene.
Queste, rilasciando particolari tossine, attivano il processo infiammatorio che crea gonfiore e facilità di sanguinamento della gengiva (Gengivite). Guarda la foto in alto a destra!
Con il perdurare di questa infiammazione l’ infezione si approfondisce e per proteggersi dai batteri, inizia il riassorbimento dell’ osso vicino alla fonte batterica.
Qui la SUSCETTIBILITA PERSONALE, abitudini come IL FUMO, condizioni metaboliche come il DIABETE, “modulano” la velocità di allontanamento dell’ osso dal dente, ed ecco che ad alcuni più , ad alcuni meno velocemente, la presenza di placca tra dente e gengiva fa allontanare i tessuti di supporto dal nostro dente.
La retrazione dell’ osso genera le “tasche” gengivali che se diventano profonde aumentano in modo iperbolico la quantità di batteri patogeni presenti attorno ai denti e accelerano la malattia.

COME ESSERE CERTI DI NON AVERE QUESTA MALATTIA?

La sintomatologia è davvero minima. Essendo cronica ai sintomi ci si abiutua ed ecco che una situazione iniziale che poteva essere controllata benissimo, come vedremo, diventa grave e comporta la perdita di denti.

Quindi attenzione ai primi sintomi!

 La gengiva sanguina facilmente. Se prendiamo lo spazzolino e grattiamo forte in alcune zone, sentiamo bruciare e ESCE SANGUE.

— Questo “sanguinamento al sondaggio” è ancora più presente se cerchiamo di infilare scovolini o anche stuzzicadenti tra i molari

Questo è IL sintomo principale, talmente correlato alla parodontite, che negli articoli scientifici il “Bleeding on Probing” (BOP) viene misurato e utilizzato per valutare i risultati delle terapie.
In questo sito trovi un semplice TEST da fare a casa per capire se potresti avere gengivite. Prova ora!
Altri segni tipici, ma meno specifici e precoci,  sono l’ alitosi, l’ allungamento dei denti, l’ apertura di spazi per aumentata mobilità.

Ovviamente il modo GIUSTO per essere tranquilli, è farsi controllare da un dentista esperto. Chiama Ora!  o chiedimi info via messenger

COME SI CURA LA PARODONTITE?

Visto che in Italia abbiamo una delle Società di Parodontologia più stimate e attive nel mondo (SIdP), noi clinici che ci occupiamo di cura delle gengive non possiamo che seguirne le linee guida. Questo è lo schema di cura che viene seguito nello STUDIO:

DIAGNOSI PRECOCE:

A ogni paziente, ad ogni visita,  viene verificata la presenza di Sanguinamento (BOP) e di tasche.

TERAPIA CAUSALE:

Eliminazione di ciò che nasconde e protegge i batteri (tartaro, malposizioni, irregolarità di protesi) e ISTRUZIONE ad una corretta igiene orale.
La CAUSA, ti ricordo, sono i BATTERI e potrai controllarne la presenza con una igiene efficace a casa.

Per far si che le specie patogene non siano presenti, è NECESSARIO rimuovere tutta la placca dappertutto, ogni giorno.

RIVALUTAZIONE

Serve per capire se i danni causati dagli anni di infezione sono tali da non permettere una igiene corretta dappertutto. In tal caso esistono diverse tecniche chirurgiche atte a ricreare una architettura gengivale detergibile e mantenibile.

In fondo a questo POST, troverai un video. E’ un nuovo progetto che continuerai a vedere se diventerai un FOLLOWER, seguirai il CANALE YOUTUBE o la mia pagina Facebook!
Sarà una serie di video che ti guideranno verso una igiene orale perfetta.
Se non vuoi perderti i prossimi articoli, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Domande Frequenti:

D: Se vengo a fare detartrasi ogni tre mesi? Ogni mese?
R: La detartrasi ben fatta è necessaria, per PERMETTERE UNA IGIENE casalinga efficace. Quello che fa guarire, quello che toglie la CAUSA, sono le manovre efficaci quotidiane

D: Mia madre ha perso tutti i denti per la piorrea, li perderò anche io.
R: La famigliarità è indice di piossibile “suscettibilità”, non è un destino. Essendo suscettibile, dovrai rimuovere accuratamente la CAUSA, la PLACCA, sapendo che tolta quella, OGNI malattia parodontale si arresta.

D: Se invece di avere una igiene perfetta a casa usassimo il LASER?
R: Curare la Parodontite con il LASER purtroppo non si può. Molti lo pubblicizzano, rasentando la pubblicità ingannevole, ma in verità (i più seri) propongono la terapia classica, e IN AGGIUNTA usano il LASER winkIL LASER?

Il laser è una fonte di energia termica estremamente precisa e puntuale. Come bruciare i batteri senza rovinare osso e legamento? Oggi è impossibile, considerando che le cellule umane sono MOLTO più delicate dei batteri! Leggi con attenzione questo comunicato stampa SIdP, se pensi che il LASER curi le gengive!

ALTRE DOMANDE

D: Se invece di curare iA denti mettessimo gli Impianti?
R: Le stesse attenzioni al controllo di placca saranno necessarie per far durare gli impianti, anche essi sensibili ai medesimi patogeni. E’ SBAGLIATO mettere impianti senza prima aver curato la parodontite.

D: Devo smettere di fumare?
R: Il forte fumatore subisce degli effetti dell’ infezione due – tre volte più rapidi del non fumatore. Un fumatore dovrà essere ancora più meticoloso nell’ igiene a casa e si dovrà aspettare una guarigione meno ottimale. E’ raccomandato un miglioramento degli stili di vita.

D: E’ vero che chi ha malattia parodontale rischia DIABETE?
R: Il diabete e la Parodontite sono correlati: IN PRESENZA DI BATTERI il diabetico perde osso più velocemente, e la presenza di parodontite cronica aumenta il rischio di insorgenza di diabete.

IGIENE ORALE PERFETTA, monitoraggio continuo, cure di un dentista esperto, permettono oggi di combattere molto efficacemente la Parodontite. Gli Impianti li metterai SOLO per i denti persi e anche loro troveranno una bocca sana!

Segui i video del PROGETTO “LAVA I DENTI CON ME” e impara a lavare i denti come un PRO.
E segui nel sito le istruzioni per comprendere l’ importanza delle giuste tecniche!

Sul canale YOUTUBE ALTRI VIDEO su MALATTIA PARODONTALE E TECNICHE DI IGIENE: Iscriviti al canale!

Per qualsiasi domanda puoi scrivere direttamente al dott. Bosco, sarà felice di aiutarti.

Che argomento vorresti trovare trattato nel BLOG prossimamente? Dai il tuo contributo cliccando qui!

Esiste correlazione tra malattia parodontale e DIABETE!

Studio Alessio Bosco – Sanremo
Per necessità, informazioni o urgenza contattaci al 01 8453 0798 oppure compila il form qua sotto e ti contatteremo noi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here