test gengive sane

Ti permette di capire se nella tua bocca è presente gengivite o malattia parodontale attiva.
La gengivite cronica dell' adulto è una malattia talmente frequente.. che.... è molto probabile che tu risulti positivo ai test. Non ti spaventare.... la malattia parodontale si cura e si controlla molto bene.

TEST spazzolino rosa.
 Prendi uno spazzolino da denti nuovo, setole medie. 
Bocca aperta davanti allo specchio, cerca di picchiettare lo spazzolino dentro al solco gengivale. Lo scopo sarà far entrare la punta delle spazzole tra dente e gengiva, senza dentifricio! Cerca di essere deciso ma non violento, usare tutta la forza che ti permette una setola media.
Inizia dalle zone rosse, poi le blu, poi le verdi. Fai entrare bene le setole nel solco gengivale, tra dente e gengiva. Nelle zone verdi e blu cerca di fare entrare le punte anche tra i denti. Una decina di piccoli movimenti tipo grattata vanno benissimo
Adesso togli lo spazzolino dalla bocca e osserva le gengive. Esce sangue?
Se sì, hai la gengivite. Non accettare di portartela dietro negli anni, perchè, ripeto, è una malattia frequente,  non è uno stato normale!
Ed è la malattia che ha fatto perdere i denti ai nostri nonni. Per farteli cadere impiega anche 15 - 20 anni. Direi che non è il caso di aspettare, se sono ancora fermi.

 

niente sangue - gengive perfette

Se non ti è possibile far sanguinare le gengive spazzolando bene.... probabilmente la tua salute gengivale è buona.

Considerando che la malattia parodontale è comunque il problema più grosso della bocca degli adulti, ti consiglio, se non lo fai abitualmente e se hai più di 30 anni, di venire a farti controllare, anche se per adesso, probabilmente, va tutto bene.

Ti verrà consigliato il modo giusto di ottimizzare il controllo di placca nei posti più difficili, e verrà fatta una diagnosi accurata della salute gengivale, campo in cui il dott. Bosco si è perfezionato negli anni.

Per un' informazione approfondita sulla malattia gengivale, ti consigliamo il sito della Società Italiana di Parodontologia, di cui il dott. Bosco è socio da anni, e di cui segue regolarmente i corsi e i congressi, per essere certo di poterti offrire un trattamento a regola d'arte.

Potete scaricare importanti documenti informativi. Gli stessi potrete trovarli nello STUDIO.

Un po' di gengivite e tartaro

Se in qualche zona della tua bocca hai notato dopo la spazzolata energica un minimo sanguinamento, anche solo una velatura rossa della saliva al risciacquo e/o puoi notare tartaro dietro gli incisivi inferiori, è decisamente necesssario prenotare subito una visita.

Il sanguinamento gengivale è un segno clinico che dimostra presenza di infezione, anche se probabilmente superficiale, della vostra gengiva.

Non curarti dell' opinione comune che le "gengive che sanguinano" siano una cosa normale. E' sempre malattia.... e se presa in tempo, una malattia curabile facilmente e senza danni permanenti.

Ma non è da trascurare......  ogni giorno che passa, nelle zone in cui c'è infezione, la presenza di placca matura sta allontanando l' osso dal tuo dente. E' necessario arrestarla adesso.

Contatta la segretaria per un appuntamento (0184 530798), o scrivile un email.

Cliccando qui sotto puoi trovare dei documenti della Società Italiana di Parodontologia, estremamente importanti per te.

COSA E' LA PARODONTITE

ALITO CATTIVO

Sanguinano tantissimo!

Un forte sanguinamento allo spazzolamento.. è un segno chiaro di malattia gengivale.

Assolutamente non è da trascurare.... devi desiderare al più presto che la tua bocca ritorni in salute e la malattia si arresti.

In questa RX di un caso in cura, le frecce rosse evidenziano la perdita dell' osso causata da una malattia parodontale trascurata per anni. In verde il livello normale di osso attorno ai denti, come in questo caso era forse 10 anni fa.
 

Contatta al più presto lo STUDIO per organizzare la diagnosi e la terapia più indicate alla tua situazione. Il dott. Bosco è esperto in parodontologia e ti farà una precisa diagnosi della situazione, suggerendoti le tecniche più indicate.

E' in linea di massima sempre possibile rallentare la malattia, spesso arrestandola del tutto. La terapia si orienta in varie fasi:
-- eliminazione delle cause (abitudini igieniche scorrette, fumo (da moderare), fattori che impediscono la detersione)
-- rivalutazione e misurazione delle tasche gengivali (che sono l' effetto di malattia parodontale trascurata negli anni)
-- correzione dei difetti anatomici che renderebbero incontrollabile la malattia
-- se necessario, ottimizzazione dell' estetica. (a volte la malattia crea spostamenti dei denti in avanti e altri inestetismi, spesso correggibili)

La presenza di malattia parodontale non curata, oltre a farti perdere i denti negli anni, può esporti a rischi di salute importanti.